the-wolf-and-the-lamb_0
Immagine tratta da :Le Favole di Fedro.

Tratto da :Onda Lucana by Ivan Larotonda

In un giorno di ordinario trascorrere di vita nella provincia lucana, già di per sé ultima delle provincie italiane, tre amici si recano al bar per il consueto rito settimanale della scommessa calcistica, figlia ed erede della mitica schedina dei migliori anni vissuti dalla nostra repubblica. I tre amici si trovano, all’ingresso del locale, uno di quei ragazzi africani che la vulgata politicamente corretta vuole identificare a forza come migranti. Il più giovane dei tre amici si intrattiene a discutere con l’africano, il quale, ad un certo punto, chiede 50 centesimi per giungere alla fatidica soglia necessaria per fare il biglietto del treno. Il più giovane dei tre amici, pur essendo disoccupato, avverte il classico rimorso di coscienza, poiché si chiede:”l’euro per la scommessa lo trovo e non posso dare a questo ragazzo i centesimi che gli servono?” Così, pieno di slancio umanitario, totalmente disinteressato, al contrario di molti profittatori, estrae dalla tasca 30 centesimi e glieli consegna. Il giovane africano per ringraziare suggerisce ai tre amici 4 risultati da inserire nella loro schedina, intanto gli mancano ancora 20 centesimi per giungere ai “fatidici” 50 e fare il biglietto. 

la-vacca-la-capretta-la-pecora-e-il-leone
Le Favole di Fedro

Sempre il più giovane dei tre amici chiede a uno degli altri due, l’unico che lavora a tempo pieno e con un cospicuo stipendio da 1500€ mensili, di ringraziare il ragazzo africano offrendogli i 20 centesimi che gli mancano. L’unico lavoratore, (fra i tre amici), con sorriso beffardo stampigliato sul volto, dice falsamente di non averne. Poi, si siede al tavolino per fare la sua scommessa, che esula dall’altra svolta assieme agli altri due. L’africano ringrazia comunque dei 30 centesimi e si congeda dai tre amici, i quali escono dal locale con le due scommesse in tasca; quella in società, alla quale aveva partecipato l’africano, e quella personale svolta dal solo ben retribuito. Il lunedì mattina si svela la morale: La scommessa in società fallisce per un solo gol, i tre amici avrebbero intascato 135 € a testa, ma, beffa delle beffe, la scommessa fatta dal ben retribuito, che rifiutò l’offerta di 20 centesimi all’africano, vince 180€ con buona pace della giustizia degli uomini e di Dio.

Tratto da :Onda Lucana by Ivan Larotonda

Annunci