Occhio alla truffa del pacco di Natale. L’invito arriva dalla pagina Facebook della polizia di Stato, ‘Una vita da social’. “La società SDA – si sottolinea nel post – è ovviamente estranea a questo massivo tentativo di #phishing , anzi è lei stessa vittima della truffa, e questo è il loro comunicato ufficiale”.

“Abbiamo nuovamente ricevuto segnalazioni riguardo e-mail contraffatte che usano nomi, logo, disclaimer di SDA, si tratta di un’azione fraudolenta assolutamente non autorizzata – scrive ancora la polizia – Tali e-mail non sono comunicazioni di SDA, se doveste riceverle raccomandiamo di non cliccare su nessuno dei link o degli allegati contenuti, potrebbero infatti danneggiare il vostro computer, è sufficiente eliminare la e-mail”.

“Tramite l’utilizzo di e-mail fraudolente, effettuando il cosidetto phishing, persone e/organizzazioni tentano di acquisire dati sensibili per scopi illegali. Queste e-mail sembrano in apparenza provenire da SDA: utilizzano, infatti, il nome ed il logo in modo fraudolento e non autorizzato, ma spesso sono sgrammaticate e scritte in un pessimo italiano”, sottolinea.

“Confermiamo inoltre che SDA non richiede mai tramite e-mail, informazioni personali, numeri di conti correnti, ID o password di vario genere. Soprattutto SDA non richiede tramite e-mail il pagamento di spedizioni non effettuate realmente. Se avete ricevuto mail di questo tipo o se avete qualche sospetto, segnalatelo subito a noi oppure con una e-mail a infosda@sda.it”, conclude.

AdnKronos

Annunci