1-matrix-revolutions-machines.jpg
Immagine di repertorio Web by Salvatore Loviso

TRA SINDROME E MITO

Tratto da:Onda Lucana by Salvatore Loviso

Tra  la sindrome e il mito illusorio del POPOLO ELETTO e gli Elettori

ELETTI che seppur votati, si sentono superiori ad altri uomini, sempre la stessa cosa—–
E popolo di Elettori voti di scambio in cambio di favori: accattoni, se non STROZZINI che parlano si lamentano e avvertono in quel “ se parlo io”.
Ma il tutto è coperto deviato e normalizzato per tutelare il SISTEMA  paese., e quindi gli ELETTI sono sicuri di farla franca.
Punto 1°: siccome i più grandi crimini dell’umanità non sono stati commessi da persone che infrangono le regole, ma di chi agisce in un sistema, vedi Hitler, Stalin, Pol POT++++
Punto 2° il Popolo quando come a Calvello vede il voto non come un diritto di espressione ( tra l’altro il voto regalatoci dagli americani, so fratelli a noi ci vengono a liberare, altrimenti noi a quest’ora saremmo terr r cicr (terra di ceci)).
Ma il voto visto solo ed esclusivamente come voto di scambio, e da qui sistemazioni e dei troppi come siamo bravi al di là del muro.
Storture di vite quotidiane, “ Rapporto di una paese assediato da ELETTI ed elettori”-
I “Signor vivere facile” rimasti in paese, che non è paese. Si aggirano tra silenzi ed indifferenze nei vicoli di sentimenti. Non c’è più niente, forse neanche il TEMPO ed è dunque necessario trasformarsi in memorie e che i ricordi perforino epoche, sotto la polvere dei troppi perbenismi di oggi. Il sapore del sempre.

Tratto da:Onda Lucana by Salvatore Loviso

Annunci