malattia_lavoro
06 Mar 2017

Scritto da redazione

POTENZA- Con un incremento del 14,5% la Basilicata partecipa, assicurando un discreto contributo, alla formulazione della percentuale nazionale di assenze al lavoro per malattia. Un segno più che, come si evince dalle tabelle pubblicate in pagina, si mantiene costante nella serie storica presa in esame dalla Cgia di Mestre.

Da 40.617 casi registrati nel 2012 in regione si è passati a 44.071 nel 2013, 45.341 nel 2014 e a 46.603 nell’anno successivo. Come di consueto, facendo leva sui dati elaborati dall’Inps, l’associazione artigiani e piccole imprese ha stilato il rapporto riferito al 2015 mettendo a confronto pubblico e privato. Un raffronto che, anche in quest’ultimo settore, vede la Basilicata ritagliarsi un suo spazio addirittura in testa all’elenco delle regioni italiane, con un +10,6%.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

 

Annunci