DIGITAL LIGHTHOUSE , IL 3D MADE IN BASILICATA.

Tratto da Onda Lucana by Antonio Morena

Esiste a Tito Scalo una Azienda chiamata Digital Lighthouse, la quale opera nel campo della tecnologia 3D e scruta l’orizzonte verso la ricerca delle soluzioni più avanzate nei processi dinamici di sviluppo e nelle tecniche messe in campo nel mondo dello spettacolo, cinema, broadcast,tv, ecc. ecc.
Un mondo virtuale che ruota intorno a spettacolari immagini e altrettanto belle ricostruzioni di ambienti , a giudicare da quanto realizzato ultimamente al Quirinale con la riproposizione in tre d degli interni del Palazzo, dei saloni e dei corridoi che hanno visto passare prima la storia della Chiesa e poi quella d’Italia..
Nuove linee guida approntate alla eleganza tecnologica digitale che ricostruisce minuziosamente le stanze nobili in uso al Presidente della Repubblica del nostro Paese, per una esperienza di coinvolgimento totale per chi si appresta ad utilizzare i canali virtuali della Azienda potentina.
Il fruitore può interagire comodamente sfruttando la visione tridimensionali per poi posizionarsi in ambito, visitando gli spazi e scoprendo attraverso una navigazione sempre più accattivante nuove dimensioni con gli occhiali-visori Oculus Rift, in dotazione.
Tutte le stanze nobili riprodotte conservano minuziosamente la ricostruzione dall’arredo alla oggettistica, dagli arazzi ai tappeti, dai lampadari agli specchi, ecc.ecc.
Una mole di lavoro che ha comportato 800 scansioni laser, 150.000 mila fotogrammi e innumerevoli dati da gestire, ma per una espressione lavorativa molto efficace e performante.
Il software è scaricabile in formato free sul portale del Palazzo del Quirinale la stringa di accesso e’: http://palazzo.quirinale.it/ >seguendo il percorso> http://palazzo.quirinale.it/visitevirtuali/3DVR.html .Video sottostante tratto dal TG3-Basilicata:

 

Talentilucani riproduce qui, per quelli che non amano smanettare , la stringa del produttore , che è la seguente:

http://www.digitallighthouse.it/index.php/work/projects ,,. dal canto suo la società accoglie il visitatore con uno spettacolare video sulla Basilicata.Segno dei tempi, i quali pongono l’uomo ad aumentare la propria capacità tecnologica al servizio del bel vedere, del bel gusto. Non a caso nel nostro giornale abbiamo inserito una sezione intitolata “ made in” cioè quello che nasce in una regione che nel digitale ha trovato il modo per superare i limiti orografici, i limiti economici e quelli derivanti dall’atavico isolamento. Partiamo da qui, da una esigenza di far conoscere le intelligenze, i talenti, i prodotti e dalla possibilità finalmente di fare un marketing territoriale adeguato alle nuove sfide di un mercato mondiale.

Foto di repertorio su immagine elaborata in Tre-D da:Digital LighthouseSi ringrazia per la cortesia Digital Lighthouse di Tito Scalo.

Tratto da Onda Lucana by Antonio Morena