VITAMINA C: CHE COS’È, A COSA SERVE E DOVE TROVARLA.

Tratto da :Onda Lucana by Antonella Lallo

 

Happiness-990x620_edited_edited.jpg
Immagine tratta da repertorio web.

La vitamina C è uno dei nutrienti importanti del nostro organismo, la carenza può portare a conseguenze. Tuttavia, oggi il quantitativo necessario non è difficile da raggiungere, visto che le possibilità di trovarla negli alimenti, sicuramente non mancano.

LE FUNZIONI DELLA VITAMINA C

Una delle funzioni principali svolte dalla vitamina C è quella della sintesi del collagene, che viene prodotto per riparare le ferite riparandole, oltre a proteggere esternamente gli organi formando una rete di protezione.

Importante per gli ormoni tiroidei: in pratica, per essere secreti gli ormoni tiroidei devono essere a loro volta stimolati da altri ormoni, prodotti nel cervello in base alla necessità. Se non venissero prodotti (perché manca la vitamina) verrebbero meno gli effetti di termoregolazione, di metabolismo, di crescita dei capelli e di funzionalità degli organi interni.

Altra funzione è quella della sintesi degli acidi biliari, che hanno lo scopo di emulsionare (spezzare) i grassi rendendoli più facilmente digeribili ed assimilabili (altrimenti finirebbero così come sono nelle feci). E, sempre nell’intestino, rende il ferro assimilabile, mentre a cose normali non lo sarebbe.

DOVE SI TROVA LA VITAMINA C La vitamina C, nonostante sia essenziale per l’uomo e per gli animali, non viene prodotta dagli organismi animali, ma bisogna assumerla attraverso l’alimentazione vegetale. Tra gli alimenti vegetali, quelli che ne contengono di più sono i peperoni, infatti anche cotti forniscono tantissima vitamina C; stesso vale anche per il peperoncino  di uso nell’ambito della gastronomia per dare quel tocco di forte sapore, anche se le quantità sono minime (perché di peperoncino se ne mette poco).

Seguono poi alcuni tipi di prodotti; broccoli,  cavoletti di Bruxelles che ne contengono discreta quantità, seguite dal Kiwi, uno dei frutti che ne è più ricco in assoluto. E poi ci sono gli agrumi, che sono a pari merito con le fragole: il collegamento automatico agrumi-vitamina C è una credenza del passato, ci sono alimenti che contengono molta più vitamina C rispetto ad altri. Insomma, con le possibilità che abbiamo oggi certo non ci sono problemi di assunzione, ma deve essere sempre ribadita l’importanza di una dieta sana ed equilibrata: se non la si esegue , i rischi di carenza ci sono, anche nella società sofisticata che oggi viviamo nel totale confort  del benessere.

Tratto da :Onda Lucana by Antonella Lallo

Annunci