dolore_e_edited.jpg
Immagine tratta da web.

Tratto da:Onda Lucana by Gerardo Renna

PIACERE E SOFFERENZA

Dopo qualche giorno che mi entrasti nel cuore,
per la scuola, purtroppo, dovetti partire.

Però assai contento ero, ché in tasca ti tenevo
e a te ogni momento il pensiero volgevo!

In una città presto mi trovai, dov’era tutto un via vai!

Altra gente, ogni giorno, vedevo
ed altri amici conoscevo.

Ogni settimana al cinema andavo
e qualche altro diversivo non mancava.

Spesso, però, solo mi ritrovavo.

Allora il mio cuore a te volava ed altro più non pensavo!

Con la mente ti rivedevo, ma questo non mi bastava!

Allora una tua foto dal portafogli estraevo
ed a lungo ti guardavo: tanto ti desideravo!

Che piacere nel guardarti,
anche se solo in una piccola foto!

Una foto che prima di partire
da te avevo avuto e che in tasca tenevo con cura.

Il piacere sempre più s’accresceva,
ogni vota che ti vedevo,
anche se solo
in una piccola foto in banco e nero!

Che piacere allora, ma che penosa sofferenza:
TANTO DESIARTI
E NON POTERTI DAL VERO RIVEDERTI!

Funo di Argelato, 23.2.2010

(Rimembranze giovanili di quando ero a Gravina di Puglia,
in casa dei miei zii, per frequentare la scuola di ragioneria ad Altamura (Ba))

Tratto da:Onda Lucana by Gerardo Renna