reddito_minimo
16 Dic 2017

Scritto da Mariolina Notargiacomo

 

POTENZA- Si prospetta un Natale amaro per i beneficiari del reddito minimo di inserimento, ancora in attesa di ricevere la corresponsione dell’assegno del mese di novembre relativo alla misura regionale di sostegno. Ieri mattina un gruppo di beneficiari appartenenti alla platea di Potenza sono rimasti in presidio all’ingresso della sede del capoluogo dell’agenzia regionale del lavoro.

Dopo aver atteso a lungo, ad alcuni di loro è stato concesso di recarsi negli uffici, ma il colloquio con gli addetti non ha sortito gli effetti sperati. A quanto pare le risorse non sarebbero ancora nella disponibilità dell’Agenzia come, al contrario, tempo fa aveva assicurato il direttore della Lab, Antonio Fiore. «Alle nostre domande sul perché dell’ennesimo ritardo – spiega Vincenzo Gruosso – c’è stato riferito di un fantomatico furgone con a bordo i nostri assegni, che sarebbe dovuto arrivare in mattinata, ma di cui si erano perse le tracce. Ci sentiamo presi in giro – continua – veniamo puntualmente trattati in malo modo, non si tiene conto delle nostre necessità. Siamo tutti padri e madri di famiglia e portiamo sulle nostre spalle enormi responsabilità». Per far smuovere il sit-in inscenato ieri dal gruppo di beneficiari, qualche dipendente della Lab ha pensato bene di dare appuntamento ai contestatori al pomeriggio, assicurando loro l’apertura del Centro fino alle 17.30. Ma ritornati sul posto intorno alle 15 l’unica inaspettata novità è stata quella di trovare il cancello chiuso. Il timore è di non riuscire ad ottenere le risorse entro le festività natalizie. Non si escludono in tal senso forme clamorose di protesta.

Fonte:http://www.nuovadelsud.it/primo-piano/13036-reddito-minimo,-sparisce-il-corriere-con-gli-assegni.html

Annunci