Alcuni cittadini materani e membri del Comitato No Inceneritore – Matera (NIM) mi hanno segnalato l’ennesima fake news travestita istituzionale.

Un assessore del Comune di Matera si direbbe entusiasta di aver richiesto l’inserimento della popolazione materana nel progetto epidemiologico EPIBAS, gestito dalla Fondazione Basilicata Ricerca Biomedica, compagine nel cui comitato scientifico vi sarebbero il condannato ed amico del sistema, Attilio Martorano ( che di scientifico non ha nulla se non la ricerca sistematica della poltrona ) e la Dott.sa Cifarelli altra “tecnica” del sistema Basilicata, piddina di ferro ( ex responsabile della sezione del PD di Montescaglioso ), “bubbichiana”,  da sempre responsabile del poco noto progetto X-Life. La seconda è una scienziata quindi, il primo un tecnico fallimentare dell’epoca De Filippo, ma in comune hanno da sempre il totale appiattimento alla politica del PD, anzi la Dott.sa Cifarelli con risultati e dinamiche ad oggi di dubbia utilità. 

Quali risultati si possono attendere da indagini scientifiche politicizzate e condotte da persone in evidente incompatibilità e conflitto d’interesse? Per di più calate in un contesto già deplorevole di suo, ossia la Fondazione Basilicata Ricerca Biomedica per la quale possiamo dire che:

Una fitta trama di interessi ed aderenze in questa fondazione che dovrebbe realizzare l’EPIBAS: zero trasparenza, conflitti d’interesse, centinaia di migliaia di euro spesi senza produrre un referto o un’analisi, o uno studio, con il solito silenzio degli ordini professionali a fare da cornice ormai scontata. Ma l’assessore di Matera alla luce di ciò perchè si entusiasma tanto?

Fonte:http://analizebasilicata.altervista.org/blog/epibas-la-politica-che-manipola-lepidemiologia/

 

Annunci