Orazio
Immagine tratta da repertorio Web

Tratto da:Onda Lucana® by Gerardo Renna

IL GRAN RIFIUTO

Orazio,
tu, che pace, tranquillità,
amicizia cercavi ed amore,
con Virgilio
il più grande dei poeti eri allora.

Una ghiotta offerta
un dì ti fece Augusto, il grande imperatore,
che a corte, al suo servizio, egli ti voleva ogni ora!

Tu, invece, che la libertà perdere non volevi,
con coraggio quell’offerta non accettasti!

E così tu, e non Celestino (*)
il primo fosti a fare il gran rifiuto…!

Il Magnanimo (*), però,
che tanto ti aveva a cuore,
per cotanto rifiuto non ti tolse il saluto.

E per darti prova di nessun rancore,
a sua volta, così ti rispose:
“Se la nostra amicizia, per superbia, hai sdegnato,
non per questo con la stessa moneta noi ti ripaghiamo!”

Funo di Argelato, 4 genn. 2014

(*) Celestino: il papa Celestino V,
che dopo alcuni mesi dalla sua nomina, rifiutò il soglio pontificio.
(*) Il magnanimo: Augusto!

Tratto da:Onda Lucana® by Gerardo Renna

Annunci