In Italia il consumo di suolo procede al ritmo di  tre metri quadri al secondo. Fra i maggiori fattori di spreco le strade e i parcheggi, sia perché incoraggiano ulteriori cementificazioni, sia perché richiedono spazi enormi:

Bisogna fermare e razionalizzare il consumo di suolo, perché una volta cementificato, il terreno è difficilmente recuperabile.

via In Italia il consumo di suolo procede a 3 mq al secondo [Luca Mercalli, Regione Emilia Romagna] — Benzina Zero

Annunci