Immagine fornita dall'autore Scutari.jpeg
Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana

Tratto da:Onda Lucana® by Alkest Sheku

I media che si occupano di Balcani ed Albania in occasione della giornata dell’Europa hanno dato molto risalto a Piero Scutari, un Lucano, Arbëreshë, che promuove il valore della pace in nell’Unione Europea e in Albania, nazione che stà facendo un percorso importante verso l'adesione all`Unione Europea.

In Albania e nei Balcani hanno molto riguardo del fatto che la famiglia Scutari viene da San Costantino un villaggio situato tra le montagne della Basilicata, un comune di circa 700 abitanti in provincia di Potenza, perchè l’origine storica di San Costantino Albanese è da attribuirsi all’insediamento delle popolazioni Albanesi, gli Arbëreshë,  il nome antico delle popolazioni albanesi che si rifugiarono in questa zona conservando sino ad oggi l’identità, i costumi e lingua Arbëreshë, l’antico idioma albanese.

Piero Scutari e` presidente di Percorsi Onlus che funge da  Segretariato della  Dichiarazione di Bruxelles “Pledge to Peace”, documento siglato presso il Parlamento Europeo il 28 Novembre 2011 a Bruxelles, alla presenza dell’allora vice presidente vicario del Parlamento Europeo, un progetto europeo  volto a promuovere i  valori della pace nelle Istituzioni e nella società civile.

Partendo dai presupposti del Trattato di Lisbona dove si enuncia che l’Unione Europea si prefigge di promuovere la pace, i suoi valori e il benessere dei suoi popoli, Percorsi Onlus ha voluto dar vita in Albania all’iniziativa ‘Në klasë për paqen’, un concorso creativo rivolto ai giovani per renderli più consapevoli del significato, del concetto di pace.

Nonostante sia così preziosa ed essenziale, sembra proprio che la Pace non si manifesti automaticamente, c’è quindi bisogno di un impegno, un lavoro di preparazione perché un popolo, una generazione possa poi vivere in pace. È un aspetto talmente importante per gli esseri umani che  si è voluto farne oggetto di riflessione e apprendimento nelle scuole.

Valori fondamentali quali la pace, la dignità, la prosperità, spesso sono persi di vista, quindi si sono volute creare le condizioni per far riflettere i ragazzi sul fatto che la pace è un’esigenza basilare nella vita di ogni persona, essenziale tanto quanto lo sono i diritti civili, i bisogni primari, l’accesso alle opportunità, facendone un tema centrale  di educazione civica ed emotiva per aiutare i giovani ad essere protagonisti nel progettare una società migliore.

Tratto da:Onda Lucana® by Alkest Sheku

Annunci