(Teleborsa) – Scende a 203.456 lavoratori per il prossimo anno scolastico la dotazione organica complessiva di tutti i profili Ata. Da settembre in Campania ci saranno 115 posti in meno (dal 2011 in complessivo sono 1.045), in Sicilia 73 (in sette anni persi mille posti). La Puglia subisce anch’essa dei tagli pesanti con 98 unità in meno a breve e 854 totali. Seguono la Calabria, la Basilicata, la Sardegna.
Assistiamo, dunque, ad un decremento progressivo non giustificato dalla riduzione del tasso di natalità, perché le scuole del Sud e delle Isole sono anche quelle dove si continua a registrare il maggior numero di abbandoni scolastici, con province che superano il 40% di dispersione. 

Anief, pertanto, rilancia i ricorsi per risarcire i 25 mila precari ogni anno chiamati a supplire in posti vacanti e disponibili, come gli altri 40 mila supplenti brevi che hanno diritto allo stesso trattamento economico del personale di ruolo attraverso l’assegnazione dei medesimi scatti stipendiali automatici.

via Scuola, Ata: nuovi tagli e tutti al Sud — QuiFinanza

Annunci