giuseppe-garibaldi-672368_960_720.jpg
Immagine tratta da web

GARIBALDI (IL MIO EROE PREFERITO)

Tratto da:Onda Lucana® by Gerardo Renna

Le parole mai potranno bastare per parlare di Garibaldi,
né i tanti monumenti, nel mondo a lui innalzati.

Un grande uomo, oltre che un grande eroe, egli è stato.

Il più grande, il più umano e il più popolare.
Sia in vita, sia dopo che questo mondo la lasciato,
sempre egli dappertutto è amato.

Anch’io Garibaldi ho sempre ammirato.
Tanto l’ho ammirato
che poi il mio eroe preferito è diventato.

Un combattente avventuroso, ardimentoso e generoso.

Sempre per la Patria lottava, che tanto amava.
E per l’Italia, dello straniero schiava, umiliata e martoriata…,
spesso le offese…dimenticava
ed intrepido, con i suoi volontari,
a combattere volava,
anche se poi c’era sempre qualcuno che lo arrestava!

Ogni volta che un popolo per la sua libertà lottava,
egli subito, generoso, accorreva
e, ardimentoso, per lui e con lui combatteva!

Più di ogni altro condottiero, in tutto il mondo è amato.

L’amore per Lui non conosce confini
ed vero anche per lo straniero!

Egli non combatteva per brama di potere;
non conquistava territori e paesi per crearsi un impero,
ma tutta la vita sempre ha lottato.

Sempre è stato perseguitato,
finché la libertà all’Italia
e a qualche altro popolo ha dato.
Poi nella sua Caprera s’è ritirato
e con tanto amore l’agricoltore
di fronte al mare sé messo a fare!

(Funo di Argelato, 24 luglio 2012, ore 19,30)

Tratto da:Onda Lucana® by Gerardo Renna

Annunci