SI SALVI CHI PUO’…”LA VERA LEGGE DEL MARE”!!

Tratto da:Onda Lucana® Press

Se Salvini è attaccato con una virulenza inaudita, questo significa che è l’intero popolo italiano ad essere sotto attacco. Questo, perché per la prima volta, da decenni, (oseremo dire dal tempo di Sigonella e della fuga dei marines dinanzi ai carabinieri inviati colà dal duo Craxi-Andreotti), la Repubblica italiana rialza la testa dinanzi allo straniero.

E non è una sviolinata al governo, nemmeno un appoggio, ma la constatazione del fatto che il nemico del popolo italiano si è palesato, è il mondialismo, nemico di tutte le tradizioni, le culture, le civiltà e popoli dell’intero Occidente. Quel “ridicolo” partito ex maggioranza, a nome democratico, che in Senato sventolava la rivista Famiglia Cristiana, con il tragicomico titolo “Vade retro” riferito al nostro ministro dell’interno, e ripetendolo, scandendolo, al suo indirizzo.

Loro, i “piddini”, loro, che sono stati gli autentici autori della divisione sociale, col criterio di favorire lo straniero in luogo dell’italiano:dappertutto. Salvini, è entrato in scena grazie ad un sistema decrepito, è la più sana delle reazioni, perché autenticamente democratica, non per statuto partitico. Salvini è l’antidoto ai veleni usciti fuori dal mondo delle libertà individuali, instaurato negli anni sessanta, e che ha polverizzato le società dell’Occidente.

Salvini è l’eterno ritorno, la scossa d’assestamento ai tremendi sconquassi sessantottini, non dimentichiamo che l’establishment euroamericano d’oggi viene fuori dagli atenei occupati in quei lontani anni, dove si celebravano perenni notti Valpurga. Ma il Sole sta risorgendo sulle terre iperboree, la pacchia, per i mondialisti, è finita. I vandeani si prendono la “vendetta”.

Copertina tratta dal twitt del Ministro degli Interni.

Tratto da:Onda Lucana® Press

Annunci