(Teleborsa) – Il vicepremier Luigi Di Maio risponde alle minacce del commissario europeo al bilancio, Gunther Oettinger, definendo “ipocrita” l’atteggiamento dell’Ue nei confronti dell’Italia. “Le considerazioni di Oettinger sono ancora più ipocrite perché non li avevamo sentiti su tutta la questione della Diciotti e adesso si fanno sentire solo perché hanno capito che non gli diamo più un euro”, ha dichiarato il leader M5S parlando da Il Cairo dove è in visita ufficiale.
“Il commissario Oettinger – prosegue Di Maio – continua ad esternare ogni giorno da quando gli abbiamo detto che non gli diamo i soldi. Non li abbiamo sentiti quando gli abbiamo chiesto una mano sull’immigrazione. L’unica cosa che capisce questa Ue è quando cominci a toglierli i soldi. La nostra posizione sul veto al bilancio resta, se poi nei prossimi giorni vorranno cominciare a riscoprire lo spirito di solidarietà con cui è stata fondata l’Ue allora ne parliamo”.

In merito al paventato attacco speculativo dei mercati all’Italia, Di Maio precisa che “se dovesse esserci un attacco speculativo sarà per ragioni politiche perché sulle ragioni economiche del nostro Paese non solo siamo molto tranquilli ma da settembre presenteremo un piano delle riforme, che va dalla sburocratizzazione agli investimenti alla riforma fiscale, al reddito di cittadinanza, che è la nostra road map per far crescere l’economia. Saranno le riforme con cui accompagneremo la legge di bilancio”.

via Di Maio replica a Oettinger: ipocriti, si muovono solo sui soldi — QuiFinanza

Annunci