UNA FITTA AL CUORE

Tratto da:Onda Lucana®by Antonio Lanza

Io vorrei che non partissi mai

un viaggio che faresti solo tu

che mondo mi lasceresti poi

il progetto d’amore non c’è più.

Sto navigando in un brutto mare

mentre tu ti allontani sempre più

che cosa fare chi mi può salvare

lontano da te io sprofonderò giù.

I tuoi occhi implorano il cielo

io ti guardo e freno il pianto

una carezza, la mano sale

mi dici: tu restami accanto.

Una fitta la cuore mi fa male

tu noti una smorfia di dolore

sono con te, tu non sei solo

io sto bene, non devi soffrire.

Come vorrei che fosse vero

vedere nei tuoi occhi il cielo

quel sorriso, tutto il candore

che ispiravano le mie parole.

Cielo grigio, scende la pioggia

io e te che ricordiamo i giorni

panni stesi al sole sulla loggia

il bacio cha davi al mio ritorno.

Mi stringi la mano e fai cenno

che una luce è accesa in cielo

un tuo sospiro un lieve affanno

frenano la mia ansia e le parole.

Forse sono gli angeli a far festa

le ali pronte a un’anima in arrivo

non sorrido più e divento mesto

chiudo gli occhi…e la scena vivo.

Senza di te è una scommessa

che. nella vita, non si vuol fare

io e te insieme, una promessa

un amore per vivere, per morire.

Tratto da:Onda Lucana®by Antonio Lanza

Annunci