IL MONDO APPARTIENE A DIO

Tratto da: Onda Lucana® by  Emilio Basta da Venosa

Il mondo è di Dio

Viviamo come spettri

Soli e carenti d’amore

Siamo pezzi di memoria

Sotto un mare di stelle

Spente nelle notti gelide

Siamo come delle farfalle

Che si adagiano leggere

Sopra un fiore sbocciato

Siamo cenere che arde

Sopra l’uomo che sfiorisce

Fragili come foglie smorte.

L’universo è di Dio

Per l’uomo è già notte

All’orizzonte degli albori

Perché prima o poi

Tutto dona

Tutto toglie.

Tratto da: Onda Lucana® by  Emilio Basta da Venosa

Annunci