Matteo 13,24-30
24 Un’altra parabola espose loro così: «Il regno dei cieli si può paragonare a un uomo che ha seminato del buon seme nel suo campo. 25 Ma mentre tutti dormivano venne il suo nemico, seminò zizzania in mezzo al grano e se ne andò. 26 Quando poi la messe fiorì e fece frutto, ecco apparve anche la zizzania. 27 Allora i servi andarono dal padrone di casa e gli dissero: Padrone, non hai seminato del buon seme nel tuo campo? Da dove viene dunque la zizzania? 28 Ed egli rispose loro: Un nemico ha fatto questo. E i servi gli dissero: Vuoi dunque che andiamo a raccoglierla? 29 No, rispose, perché non succeda che, cogliendo la zizzania, con essa sradichiate anche il grano. 30 Lasciate che l’una e l’altro crescano insieme fino alla mietitura e al momento della mietitura dirò ai mietitori: Cogliete prima la zizzania e legatela in fastelli per bruciarla; il grano invece riponetelo nel mio granaio».
–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Nel 1931, a settembre, “Time” dedicava al berciante imbianchino una copertina; all’epoca, sebbene fosse chiaro dove il pazzo andasse a parare, parve giusto dargli un immenso risalto, non fosse mai che a qualche antisemita americano fosse sfuggita l’esistenza dell’austriaco “meno” noto nel mondo. Un paio di anni dopo, recidivo, sempre l’autorevole testata eleggeva H. a uomo dell’anno; gli eventi lo hanno innalzato a ben altra fama.

Oggi, per la precisione il 24 settembre 2018, il “Time” dedicherà la copertina a Salvini Matteo, definendolo “la nuova faccia dell’Europa” (toccate ferro o ciò che preferite).

Da tempo mi domando perché la stampa insista a dare risalto a soggetti di alcun spessore culturale o politico e non a un Dario Borso o un Marco Dotti o … o …

Domanda banale, tuttavia, per non lasciare spazio a fantasie estranee al mio sentire, ritengo che lo sporco gioco della redazione del “Time” sia quello di stressare innanzitutto la componente USA filo Movimento Five Stars; rafforzare ciò che il Salvini rappresenta (suggestionando un po’ tutti, europei e italiani): la conservazione più retriva e pericolosa dei potentati che si spartiscono l’Italia. Quali le finalità?

Se H fu visto quale argine al bolscevismo, S cosa deve arginare? Mi sfugge la ratio con la quale “Time” scelga i volti delle sue copertine: denuncia, plauso… cosa di grazia?

Non ho voglia di saperlo, ma di capire quanta forza abbiano gli avversari della libertà e del progresso per sommergere nelle tenebre l’Europa, un’altra volta.

Alberto Massari

 

1101311221_400

1101330313_400

via Al Time piace seminare zizzania in Europa? — Leo Rugens

Annunci