“Dice che era un bell’uomo e veniva, veniva dal mare, parlava un’altra lingua, però sapeva amare”.

 “Dice che era un bell’uomo e veniva, veniva dal mare, parlava un’altra lingua, però sapeva amare”.

CIAO LUCIO ricordi indelebili passati in tua compagnia, anche se ero di Moliterno!                                         Graziano Accinni

Il mio incontro con Dalla avvenne a Bologna nello studio di Mauro Malavasi, era l’inizio del 1987 durante le registrazioni di “Adesso” di Mango insieme ad Armando e Rocco Petruzzi. Dopo qualche settimana di session Lucio venne a conoscere Pino nello studio in via Laura Bassi, ricordo la sua entrata e il modo sempre molto simpatico e alla mano; caratteristica della sua eccentrica personalità. L’ascolto delle prime registrazioni dell’ancora non (Bella d’Estate) lo fulminò facendo i complimenti a Pino e a noi tutti lì presenti; c’era davvero una bella atmosfera, non si respira più da tempo un’atmosfera cosi intensa, io ero molto giovane ma vedevo lontano un miglio il suo immenso amore per la musica. Il primo incontro finì lì ma successivamente Lucio venne da noi tante altre volte, perché ormai Pino e Armando avevano deciso di coinvolgerlo nella scrittura del testo di un brano. Ogni volta era sempre più divertente e ogni volta al suo fianco c’era qualche “personaggione” amico suo. Fu in una di quelle sere che seduti nell’androne dello studio che chiese ad ognuno di noi la provenienza; naturalmente saltò subito i fratelli Mango perché sapeva già che erano lucani di Lagonegro. Poi passo a Petruzzi e lui disse che era originario di Filiano e che abitava a Potenza. Fu quando toccò a me che la cosa gli piacque di meno, io non pensavo che lui ricordasse tutto, ma proprio tutto! Dapprima cercai di scansare il nome del mio paese dicendogli che ero di un paesino in provincia di Potenza ma lui insistette e in bolognese mi disse di non preoccuparmi perché aveva girato tanto e conosceva tantissimi posti anche in Lucania. Al solo citare Moliterno il povero Lucio disse in dialetto: “Socch, sei di Moliterno!” e subito lì, i due lagonegresi (chi è informato sa che per motivi calcistici ed altro, i paesi di Moliterno e Lagonegro sono stati sempre in conflitto) in lucano subito mi fucilarono dicendomi: ”ma chi l’ati cumbinatu a Mulitiernu?”

mango.jpg

“….lo sai che quella sera mi salvai e neanche mi pagarono!”, ci interruppe Lucio ed iniziò un po’ a raccontare l’accaduto. Mi pare che era o il 1971 o 72, insomma l’anno di 4 Marzo 1943(mi sembra di ricordare così) io avevo fatto la prima media e d’estate, alla festa di San Domenico, Patrono di Moliterno, lo invitarono per un concerto. C’è da dire che allora c’era la DC ed era una festa patronale, e il Dalla di quel periodo era molto più “rokkettaro” e più adatto ad un Festival dell’Unità che nella piazza di un paese. Tra una silurata al balcone delle autorità, tra un piccolo comizio intramezzato di bellissime canzoni insieme al giovanissimo Rosalino Cellamare (Il Gigante e la bambina), dopo un po scoppiò il putiferio non fece in tempo a ultimare il concerto che fu subito portato fuori dalla piazza e, che dire, la serata restò nella storia.

CIAO LUCIO ricordi indelebili passati in tua compagnia, anche se ero di Moliterno! Dopo lo sfogo, eri sempre gentile e sei rimasto gentile e simpatico anche quando ci siamo incontrati in altre occasioni e, a sfottò, mi salutavi con l’inchino.

1987Adesso

  • Casa discografica: FONIT CETRA – Distribuzione: FONIT CETRA – N. Catalogo: LPX/MCX/CDL 181 – Supporto/i: 3

 <p> </p>BRANI: 01) Abiti nobili (A.Mango-A.Salerno-Mango) 02) Arcobaleni (A.Salerno-Mango) 03) Attimi (A.Mango-A.Salerno-Mango) 04) Bella d’estate (L.Dalla-Mango) 05) Dal cuore in poi* (A.Salerno-A.Mango-Mango) 06) Raggio di sole (A.Salerno-Mango) 07) Sensazione d’aria (A.Mango-A.Salerno-Mango) 08) Sera latina (A.Mango-Mango) 09) Sogni (A.Salerno-Mango) 10) Stella del nord (A.Salerno-A.Mango) <p> </p><p> </p>Management di: Angelo Carrara Prodotto da Alberto Salerno & Mauro Malavasi – Arrangiamenti di Pino Mango & Mauro Malavasi, tranne * Mango & Co. – Collaborazione artistica di Armando Mango Hanno suonato: Mango (tastiere) – Rocco Petruzzi (tastiere, drums concept) – Graziano Accinni (chitarre) – Luca Malaguti (basso in “Sera latina”) Realizzato e missato a Bologna nello studio di M. Malavasi con Luca Malaguti – Voci registrate a Bologna allo studio Chorus con L. Monti Edizioni: Fonit Cetra/La rosa dell’inverno .

Tratto da: Onda Lucana® by Graziano Accinni

 

Annunci