La musica della storia

Tratto da:Onda Lucana® by Angelo Ivan Leone-Docente di storia e filosofia presso Miur

La storia di questa canzone è una di quelle che merita di essere raccontata. Si narra, infatti, che l’autore di tale opera, Neil Young, mentre beveva al bar di uno sperduto paesino del Sud degli States venne trascinato fuori dal bar medesimo per essere “battuto con i fiocchi” come avrebbe certamente detto il nostro Tex. Il tutto perchè reo, si fa per dire, ovviamente, di avere “i capelli lunghi”. Young, canadese, replicò alla vile aggressione con questa canzone che è rimasta negli annali delle canzoni contro il razzismo e di impegno civile. A questa lirica il gruppo sudista Lynyrd Skynyrd rispose con la celeberimma “Sweet home Alabama”. Ecco come la storia degli uomini passa e si può insegnare anche con delle canzoni, magari anche in maniera didatticamente più interessante e stimolante. Non dobbiamo mai dimenticarci che, come cantava, diceva e scriveva, un altro grandissimo cantante: “La storia siamo noi” Francesco De Gregori.

@Buongiorno @Rock @Neilyoung @Suothernman @Storia @Razzismo @Sudismo @DeGregori

Tratto da:Onda Lucana® by Angelo Ivan Leone-Docente di storia e filosofia presso Miur

 

Annunci