IO TI CERCO QUANDO Mi SENTO SOLO

Tratto da:Onda Lucana®by Giuseppe Surico

Lungo quel sentiero,

appena accennato,

in quel verde degli arbusti,

il marroncino che si vede appena,

sul tuo fianco di sinistra,

andando verso il mare,

che appare all’orizzonte,

il mio cammino affannoso

viene interrotto dalla mia vista,

che si sofferma a guardare

le grandi parenti di roccia

che scendono a piombo

verso quel piccolo rivolo

che sembra un ruscello,

visto da questo bordo,

che mi fa aggrappare

a una roccia

tanta è la paura

di cadere giù!

Soddisfatto avanzo

ancora tra il canto incessante

delle cicale innamorate:

un altro affaccio,

tanto per saziare

la curiosità che ti assale,

a tutte quelle anse,

che le fan sembrare un serpentone !

Ed ecco apparire,per terra,

una radura col pavimento

di roccia levigata,

con grosse buche:

contenitori di acqua piovana,

dove sguazzano le rane,

che si nascondono

al mio passaggio.

più avanti un altro affaccio mozzafiato;

ti incanti a vedere

le rocce scolpite dal vento!

Un po’ di coraggio,

per partecipare da protagonista

a questo luogo fatato.

Un affaccio su quel masso sporgente

nel vuoto magico della gravina

a respirare l’aria,

spinta dal vento

che accarezza il mio viso,

prima di riposarmi

nelle grotte che furono

rifugi dei pastori

e degli uomini degli albori del mondo!!!

Tratto da:Onda Lucana®by Giuseppe Surico

 

Annunci