IL SOGNO DI UNA NOTTE

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

Il treno si era fermato

nelle luci della stazione,

che fare, poi sono uscito

in preda a un’emozione.

La gente se ne andava

uno sguardo io cercavo

per i miei occhi spenti.

Un ricordo s’è svegliato

nella mente mia confusa

e una rosa ho comprato

tra un grazie e un sorriso.

Mi sono infilato in un tassì

ha chiesto di poter partire

tanta esitazione, poi un sì

mi batteva forte il cuore.

Sotto casa m’ha lasciato

tanta paura mi frenava

ho bussato e son salito

mentre tu la porta aprivi.

Gli occhi tuoi si sono accesi

di quella immensa luce blu

di prima che li avessi offesi

dicendoti di non amarti più.

Occhi chiari,

occhi pieni d’amore

a te sola che sai perdonare

occhi chiari,

occhi pieni d’amore

a te sola che non sai mentire

occhi chiari,

occhi pieni d’amore

offro le mie lacrime sincere.

Quando hai preso quella rosa

una piccola lacrima è spuntata

la mano ha accarezzato il viso

e poi le mie labbra hai cercato.

Si sono accese anche le stelle

per una notte magica d’amore

lo stesso profumo sulla pelle

tanti ricordi ha fatto ritornare.

In un momento d’abbandono

per un rimorso t’ho svegliata

invocando forte il tuo perdono

perché un giorno t’ho lasciata.

Veglia su di me e non parlare

come tremule stelle con un fiore

allontana i rimorsi dal tuo cuore

svegliami solo per fare l’amore.

Occhi chiari,

occhi pieni d’amore

a te sola che sai perdonare

tra un grazie e un sorriso.

occhi chiari,

occhi pieni d’amore.

a te sola che sai dimenticare

occhi chiari,

occhi pieni d’amore,

un’altra notte ti farò sognare.

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

 

Annunci