Rionero in Vulture

Tratto da:Onda Lucana®by©Antonio Morena

Rionero in Vulture (pz), cittadina medio grande dell’area Vulture-Melfese, situata ai piedi del Monte Vulture , gode di una posizione geografica favorevole per gli scambi commerciali e non . Dominata prima dai romani visibili resti archeologici nei pressi della fiumara di Ripacandida, l’insediamento agricolo termale nella loc. di Torre degli Embrici,per poi passare nel corso dei secoli al tardo medioevo con il dominio Normanno. segue la presenza di Federico II di Svevia , per circa un secolo fu abbandonata nel ripopolamento della nuova citta’ di Atella ove attraverso un editto di Carlo D’Angio’ il quale favoriva una vita migliore attraverso esenzioni e immunità per tutti coloro i quali popolavano la cittadina neonata a pochi chilometri di distanza.

Bisogna attendere il 1400, affinche’, rivenga ripopolata dalla distruzione di un violento terremoto che mise in ginocchio la citta’ di Atellaper riprendere il numero di abitanti sufficienti. Nell’anno 1800 la cittadina divenne autonoma grazie ad un decreto del Murat e la sua popolazione contava circa 11.000 residenti. Dopo i tanti eventi succedutosi nel tempo dal Regno delle Due Sicilie fino al nuovo Regno d’Italia, nacquero tra le delusioni e le mancate speranze del nuovo Governo figure come quella di Carmine Crocco, forse il piu’ attivo e leggendario tra i “rappresentanti”del mondo del brigantaggio del sud Italia.

Con il brigantaggio non si ebbe un periodo felice , anzi, i territori si impoverirono portando soltanto abbandono e poverta’.Grazie a Giustino Fortunato e al suo impegno verso il sociale , che il famoso storico e politico del tempo aiuto’nella risoluzione e al miglioramento dei luoghi nel portare benefici verso la popolazione. Oggi Rionero gode  di circa 14.000 residenti, rinomata per le famose acque minerali e per le strutture ambientali quali parte dei Laghi di Monticchio e Monte Vulture, ma nonostante il suo passato sia stato ricco di dinamiche ed evoluzioni storiche religiose, il suo presente non e’sicuramente rose e fiori visto il forte spopolamento per mancanza di lavoro. Il borgo si presenta con un centro storico non certamente tra i migliori in termini di riqualificazioni e recupero architettonico.

Rendo attraverso questi scorci fotografici da Palazzo Fortunato al Campanile Costa, alla Villa Comunale Monte Vulture, al panorama d’insieme del paesino Lucano, una idea del potenziale che gode il borgo Lucano.

Da sottolineare due parole per la foto che  immortala il campanile storico ubicato nel Rione Costa, chiamato anche il Campanile della Costa,fu eretto per necessità dalla vecchia giunta comunale dell’anno 1888 circa.

Ritornando al territorio, forse,nonostante le tante e tantissime manifestazioni che si adoperano per far conoscere i tanti prodotti al  top quali: dalla enogastronomia ail’ olivicoltura e viticoltura ,dalle feste religiose alle rappresentazioni storiche, insomma; ambiente, cultura, poesia e tradizione culinaria, dovrebbero spingere il territorio al massimo delle velocita’ nell’ambito di un circuito turistico che tarda ad arrivare e che nel tempo non sembra consolidarsi.

Sottostante alcuni link utili istituzionali e non:

http://www.comuni-italiani.it/076/066/foto/

http://www.aptbasilicata.it/Rionero-in-Vulture.318.0.html

http://www.basilicatanet.com/ita/web/item.asp?nav=rionero

http://www.comune.rioneroinvulture.pz.it/monumenti.html

Link utili by Onda Lucana:

https://ondalucana.com/2018/07/29/notte-bianca-in-rionero-in-vulture/

https://ondalucana.com/2017/06/18/motoraduno-rionero-in-vulture/

https://ondalucana.com/2018/06/04/granfondo-del-vulture-2018/

https://ondalucana.com/2018/08/05/aglianica-wine-festival/

https://ondalucana.com/2018/03/04/le-belle-immagini-della-lucania-124/

https://ondalucana.com/2017/11/05/le-belle-immagini-della-lucania-13/

Mappa:

https://www.google.it/maps?q=rionero+in+vulture&newwindow=1&biw=1366&bih=631&dpr=1&um=1&ie=UTF-8&sa=X&ved=0ahUKEwi2zo7I4ofdAhWLyIUKHROTCME4FBD8BQgKKAE

Video:

http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/rionero-in-vulture-potenza-_25317.shtml

Si ringrazia: tvbasilicata e Ivan Larotonda per la foto dell’anno 1858.

Tratto da:Onda Lucana®by©Antonio Morena

Annunci