5) MALIKA CRESCE  

Tratto da: Onda Lucana® by Monica Splendori (AIL)

Malika è ormai già cresciuta, una piccola non di altezza e bellissima donna, all’età di 18 anni stà terminando le scuole superiori, frequenta la chiesa, come le insegna la madre e non conosce l’amore. Non conosce il significato di amore, ossia l’innamoramento se non quello platonico per Alberto, un giovane vicino di casa timidissimo come lei. La mamma di Malika, non le ha mai parlato dell’attrazione e della sessualità, lei riteneva, che il tutto doveva essere scoperto con il matrimonio. Invece in una sera di estate, sua figlia lo scoprì con un uomo, che con la scusa di accompagnarla a casa, la prese e l’amò, secondo il significato di amore nell’emisfero maschile, o quanto meno il suo concetto di amore maschile.

D1144_7_586_1200.jpg

Ossia l’uomo ama come pensa. Da quel momento in poi per la ragazza cambiò l’interpretazione della parola amore, ossia il desiderio, come emozione e slancio verso l’altro, era stato distrutto. Malika aveva conosciuto a sua insaputa il sesso al di fuori dell’amore.   Sempre secondo Alberoni l’attrazione sessuale è molto più antica della società e perciò ha sempre la tendenza a violare le leggi, le regole deontologiche, la neutralità richiesta dal proprio ruolo sociale. Unisce ciò che ufficialmente deve essere diviso nel modo più capriccioso e imprevedibile.   Nel nostro caso, ha unito Malika e l’amore, pur non sapendo che ciò che le aveva conosciuto non era amore, ma espressione di potere, che non è amore ricambiato, intimo, duraturo e sereno.   La psicoanalisi è costantemente ad analizzare l’amore ed il sesso perché nella pratica clinica, molti problemi sono riconducibili ad una psicopatologia dell’amore e della sessualità i cui confini con la normalità non sono sempre E comunque ben definiti e definibili.

Per capire meglio come sarà il rapporto che Malika avrà con l’amore in futuro dobbiamo porci il vecchio dilemma che da sempre anima le discussioni e riguarda l’equivalenza o meno dell’amore con la sessualità. Si può amare una persona senza avere rapporti sessuali? È possibile avere rapporti sessuali senza amore? In che misura amore e sesso possono essere vissuti distintamente? O meglio è possibile avere una vera sessualità non fondata sull’amore? E l’amore può giustificare ogni comportamento umano, anche quando compromette gli interessi della persona? Per amore è possibile è giustificato perdere di vista gli interessi generali della vita? Fino a che punto l’amore può compromettere la razionalità di una persona? La sessualità il più delle volte si esprime nel contesto di una relazione d’amore, però non sempre, l’amore e la sessualità sono dimensioni profonde dell’essere umano e la loro importanza dell’equilibrio soggettivo è ampliamente provata. Molte sofferenze e forme di disagio psicologico nascono dell’incapacità di gestire relazioni amorose e sessuali in modo adeguato.

Link utile:

https://ondalucana.com/tag/angelo-ivan-leone/

Tratto da: Onda Lucana® by Monica Splendori (AIL)

Annunci