LA SPERANZA, LA VOLONTA’ E LA REALTA’

Tratto da:Onda Lucana® by Angelo Ivan Leone-Docente di storia e filosofia presso Miur

Questo è il giorno degli auguri. Questo è il periodo delle feste. Tali feste le si passa in famiglia perchè a Natale siamo tutti più buoni e perchè è nato Gesù e dobbiamo stringerci un po’, come cantava quella vecchia canzone degli ultras della Roma, per volerci bene. Fa niente che in questo Paese per il calcio si muore, che la delinquenza organizzata o meno è sempre più lasciata a briglia sciolta, mentre il governo del cambiamento sta realizzando un nuovo futuro di pace e prosperità che andrà dalla nullafacenza continuata alla disoccupazione retribuita per buona parte del Paese, senza nemmeno sapere da dove prenderanno questi, stramaledetti, soldi.

Per questo la speranza di un anno migliore, mi sembra più un cinico prendersi in giro, che la “trappola” di monicelliana memoria. Abbiamo solo la nostra volontà per andare avanti e la religione del nostro impegno. Questa è la realtà. Niente auguri, niente viva. Si va avanti con quello che siamo e quello che ci sorregge dentro di noi. Il mondo ci dispenserà dagli auguri e dai sorrisi. L’importante è essere vivi e testimoni consapevoli di questa realtà. L’unico viva che dobbiamo e possiamo dire è, ancora e per sempre, quello alla libertà.

Tratto da:Onda Lucana® by Angelo Ivan Leone-Docente di storia e filosofia presso Miur

Annunci