CHI ERI TU

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

Passa il tempo, un’ora non è un istante

sei tu il mio delirio e il mio tormento

un fuoco che non si spegne mai

il sogno infranto della vita mia.

Si io ti volevo

una donna così io la sognavo

giorno per giorno la cercavo

sei apparsa tu e non ci credevo.

M’hai riscaldato l’anima come il sole

m’hai dato le ali per spiccare il volo

la prima volta ho sentito: t’amo

i primi palpiti e un corpo che trema.

C’è solo solitudine intorno a me

l’eternità di un sogno dentro te

è svanito in un momento come poi

la magica atmosfera intorno a noi.

Chi eri tu? La mia stella spenta

un’anima vagante, un alito di vento

chi eri tu! Ora l’ho capito bene

eri niente, un’ombra sulla scena.

La mia chimera, il mio miraggio

l’illusione della mente che vaneggia

chi eri tu! Io l’ho chiesto ancora

la mia malinconia, il mio dolore,

svaniscono se sentono il tuo profumo

per una carezza o se tu dici: t’amo.

Chi sei tu? L’amore di un giorno solo

che trapassa il cuore e non fa male

che sa donarti quanto hai sognato

anche se poi ti lascia sole le ferite.

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

 

 

Annunci