DONNE NEL BUIO

DEDICA

Voglio dedicare questo libro a tutte le donne, a tutte le donne che sono il fondamento della vita, a tutte le donne silenti, a tutte le donne che soffrono, a tutte le donne che amano, a tutte le donne che attendono qualcosa dal resto dell’umanità, ovvero da noi uomini.

INTRODUZIONE

Donne nel buio è una raccolta di storie di alcune donne, forse in generale di tutte le donne. Donne che per un motivo o per un altro, si sono ritrovate nel buio degli occhi, nel buio del cuore, nel buio della vita, nel buio della morte. Donne che però con la luce di Dio sono ritornati a volare. Dio creò l’uomo a sua immagine e somiglianza, ma forse non gli riuscì tanto bene e pensò bene di creare la donna, e con lei la possibilità di donare la vita. Da allora la donna è l’unica che può dare la vita. Ha lasciato a lei tutto il peso dell’universo, donne nel buio che comunque sono e saranno sempre nella luce di Dio e torneranno a volare.

MILLY E JANETTE

Milly era andata con un taxi ad attendere il suo amore all’aeroporto. Era non vedente, aveva conosciuto il suo amore chattando su facebook, vivevano molto distanti,

ma capirono di avere molte cose in comune e presto si innamorarono. Innamorate, perché l’amore di Milly era un’altra donna, Janet. Milly, essendo cieca assoluta, non sapeva come fosse fisicamente Janette, attraverso ciò che le scriveva, vedeva la sua anima, ed entrambe dolcissime, si innamorarono. Milly era all’aeroporto e stava aspettando nel taxi l’aereo che era in ritardo. Nell’attesa, il tassista le disse di voler fare l’amore con lei, iniziò ad insultarla per il suo aspetto fisico e per la sua cecità. Milly non credeva alle sue orecchie, come si era permesso ad essere cosi sfacciato e insolente. In quel momento, qualcuno bussò al finestrino, era, una bellissima ragazza, Janet che ha difesa di Milly chiese al tassista il motivo per il quale la importunava. Milly scese subito dalla macchina, abbracciò Janette e l’autista scappò a razzo, senza nemmeno farsi pagare la corsa. Le due donne se ne andarono mano nella mano felici di essersi trovate.

Tratto da: Onda Lucana® by Vito Coviello

Annunci