“L’Irlanda esca dall’UE e rientri nel Regno Unito!”

Tratto da:Onda Lucana® by Marco Di Geronimo

L’Irlanda dovrebbe uscire dall’Unione europea ed entrare nel Regno Unito. Questa la proposta shock con cui un giornalista inglese ha scosso il suo intervistato. Che era nientemeno che un Ministro della terra verde.

Il clima della Brexit sembra star dando un po’ alla testa ai sudditi di Sua Maestà. Nel corso della trasmissione radiofonica della BBC, BBC Today, il conduttore John Humphrys ha posto una domanda particolare alla sua intervistata, Helen McEntee, Ministra agli Affari europei della Repubblica d’Irlanda.

La Ministra aveva fatto presente che in caso di un no deal, gli irlandesi non hanno programmato il ripristino di una frontiera al confine con l’Irlanda del Nord (che viceversa è inglese). A questo punto ha chiesto che il Regno Unito moltiplichi il suo impegno per mantenere «invisibile» il confine tra le due Nazioni. Una questione scottante, perché è il punto che ha permesso la pacificazione della regione con gli Accordi di Santo Stefano di 21 anni fa.

Il conduttore ha quindi ribattuto: «Dovrebbe esserci un’obiezione, no?, che dice che Dublino anziché dire a questo Paese [l’UK, ndr] che dobbiamo restare nel mercato unico eccetera, e nell’unione doganale… perché Dublino, perché la Repubblica d’Irlanda non lascia la UE e non si unisce a questo Paese?».

 

Immediata la replica della Ministra irlandese: «Il novantadue percento degli irlandesi l’anno passato ha dichiarato di voler restare nella UE e dopo la Brexit questo numero non ha fatto altro che aumentare». Ironia della sorte, poche ore dopo centinaia di persone hanno protestato al confine tra Irlanda e Regno Unito contro la Brexit.

Inutile dire che lo strafalcione del conduttore britannico ha fatto il giro del Paese. Il suggerimento all’Irlanda di rinunciare alla propria sognata indipendenza solo per meglio sbrigare la questione frontaliera ha suscitato reazioni molto accese. Un senatore laburista (Ben Badshaw) si è detto «sbalordito» delle parole di Humphrys.

Il dibattito in Irlanda è tutto fuorché freddo. Gli irlandesi lamentano il fatto che la Brexit non è stata una loro decisione e che stanno cercando di collaborare con Londra. Ma chiedono al Governo di Sua Maestà di rispettare il proprio «obbligo a mantenere la pace», come Dublino sta facendo. Il premier irlandese aveva tra l’altro sollevato polemiche in Patria con una sua dichiarazione sul possibile uso della forza. Comunque, gli irlandesi hanno detto chiaro e tondo quali sono le loro intenzioni. «Qualunque proposta avanzeranno che si allontani [dall’Accordo di Santo Stefano]» ha dichiarato la McEntee «non riceverà il nostro appoggio».

Tratto da:Onda Lucana® by Marco Di Geronimo

Annunci