COSA VUOI DA ME

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

Non mi ami più, mi vuoi lasciare

fallo stasera, non esitare ancora

al tuo posto non andrò a cercare

un’altra donna che sappia amare.

Ho custodito tutto dentro di me

come in un album delle fotografie

il mio coraggio che cercavo in te

era dentro di me, lo conservo io. Tu tramavi, e avevi altri progetti

perché pensarlo, poi non credevo

che una donna che non ha difetti

la notte posa accanto poi tradiva.

È mancato il coraggio per finirla,

è strano, per una donna esperta

ero pazza di te, si tu potevi dirlo

stavi con me con la porta aperta.

Cosa vuoi tu da me, non c’è altro

che tu possa sollecitarmi ancora

conto ora i danni non sono scaltro

Prima o poi, dovevo pure soffrire.

I sentimenti oppressi io conservo

darli a qualcuno se li vuole avere

non ci penso più, io sono un cervo

che, ferito nella tana, può parare.

Il sole splende e mi può riscaldare

un nuovo giorno non è così lontano

a un’altra donna che mi fa sperare

affiderò il mio cuore nelle sue mani.

Non ho mai contrariato la mia sorte,

non mi sono ribellato ai sentimenti,

la passione trova sempre una porta

e se ti opponi, non guadagni niente.

La mia sincerità conservi nel cuore

oltre i tuoi pensieri ti segue sempre

quello che io vivo non sembra vero

ma in fondo l’amore non si compra.

Come vorrei che io vivessi in sogno

questa sventura che vivo nel cuore

trovare la forza, anche un contegno

per i sentimenti non si deve soffrire.

…………………………………………….

Nella vita non c’è mai una cosa certa

io ti amo, puoi bussare alla mia porta.

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

 

 

Annunci