Non potevo darti di più

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

Tu eri proprio qui con me

in silenzio ti stavo accanto

e senza spiegare il perché

negli occhi ho visto il pianto.

Prima tu stringevi una rosa

l’ultimo dono del tuo addio

sul quel letto io non riposo

perché sono rimasto solo io.

Ma sento e vedo tutto di te

la voce rotta, gli occhi tristi

però in tutti i ricordi non c’è

un addio vero come questo.

La nostalgia o la solitudine

ha indurito così il tuo cuore

sono il ferro sopra l’incudine

accuso i colpi senza reagire.

Quante bugie io ho inventato

per rimanere con te la notte

e qualcosa in più io t’ho dato

se vuoi scoprilo nel tuo petto.

Questo nostro amore strano

senza pretese è durato anni

quando ti stringevo la mano

eri così serena senza affanni.

Tanti anni non sono bastati

per riempire di gioia il cuore

meglio finirla qui hai pensato

perché più non ti potevo dare.

Sapevi che avevo un’altra vita

una normale non dico migliore

nata quando con te era finita

che non si rompe per piacere.

Rivederti e amarti è stato bello

tanti anni prima ci amavamo

non ho dimenticato quella stella

sapevo che poi c’incontravamo.

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

 

Annunci