Dal Viminale, mentre Matteo Salvini si sta battendo per chiudere i centri sociali, arriva un’ esclusiva.

E’ sempre stato noto che i centri sociali servono ai gruppi anarchici e ai criminali per poter dare libero sfogo alle loro idee politiche.

Leggiamo Il Giornale:

E mentre il ministro dell’Interno Matteo Salvini torna ad annunciare col pugno di ferro tolleranza zero per i violenti, il suo dicastero mette nero su bianco i 165 centri sociali attualmente attivi in Italia.

Di questi, 87 sono in posizioni di legalità, mentre 78 sono occupati abusivamente. Insomma: quasi la metà è fuori legge. La Lombardia è la regione in cui è attivo il maggior numero di centri sociali, con ben 33 strutture, di cui 24 nella sola Milano. A seguire il Lazio, con 28, di cui 27 a Roma.

In Trentino Alto Adige, invece, figura un unico caso: nella regione a statuto speciale proprio nei giorni scorsi le forze dell’ordine hanno smantellato un gruppo di anarco-insurrezionalisti, “confermando la pericolosità di un fenomeno presente in tutto il Belpaese” dice il ministero.

Un lavoro che impiegherà molto tempo prima che tutto questo abbia fine. Ma il ministro sembra essere molto fiducioso nella sua linea di pulizia territoriale.

Fonte: ilgiornale

L’articolo La verità dei centri sociali. Sono solo un raggruppamento di illegalità.proviene da Notizie Dal Mondo.

via La verità dei centri sociali. Sono solo un raggruppamento di illegalità. — Notizie Dal Mondo

Annunci