Ero un sognatore

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

Sei l’onda, che ha lasciato il mare, come ha fatto lei dal mio cuore, di un sorriso non ti fidare mai, come ho potuto fidarmi di lei.

Ero un sognatore,un poeta che scriveva poesie, la lealtà nel cuore, un amore non ti lascia mai.

Ero un idealista, che nella realtà sognava fiori e bastava un gesto per fare rinascere un amore, tutti gli angeli dal cielo su di noi volavano felici, facevano brillare il sole, io, te, intorno tanti amici.

Sei come il tramonto dopo la sera, che scende su di noi timidamente dopo le parole, una ferita al cuore, tutti i nostri ricordi buttati al vento.

Eri tu leggera,

incontri segreti senza pudore, infrangere gli amori, a ridere di chi sa perdonare.

Eri tu gioiosa, sognavi prati verdi pieni di rose, per una cosa spargevi baci, i tuoi sorrisi, se per una volta ti cercavo, notavo il tuo volto senza luce, una parola e io mi arrendevo, pensavo a te, e alla tua pace.

Ero un sognatore, un poeta, che scriveva poesie, non eri tu l’amore, solo una donna con le sue follie.

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

 

 

Annunci