Non cambiare la mia vita

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

Guardo le foglie tremule

dell’albero in giardino,

il profumo delle primule

è ormai così lontano.

 

Una tua fotografia

è rimasta sulla scrivania

tu non l’hai portata via,

io la guardo e prego Dio.

 

Chissà se mi pensi tu

come ancora ti penso io,

com’è cambiata la vita mia

non so niente della tua.

 

La sera si accendono le luci

e mi telefonano gli amici,

questo silenzio, questa pace,

non li divido con nessuno.

 

Ti chiamerei anch’io,

se sapessi dove sei,

se non c’è un nuovo amore,

se un ricordo non è dolore.

 

Sarà autunno, che malinconia

vedrò le foglie portar via

come tutti i miei pensieri,

che la noia strapperà dal cuore.

 

Se potessi fermare il sole

e non farlo tramontare mai,

un angelo manderei in volo

per dirti quanto t’amo io.

 

E lascerei al fiore il suo colore,

le stelle più non vedrai brillare

per te cosa io potrei inventare,

per un bel miracolo d’amore.

 

Dove sei, cosa fai?

Vuoi essere ancora mia?

 

Come quando mi parlavi al cuore

e tu sola mi sapevi donare amore.

 

Dormi ancora, non ti svegliare

se lo vorrai, mi potrai sognare

nulla di te ho voluto cancellare

per amore la vita può ricominciare.

 

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (pz)

Immagine di copertina tratta da Web

Annunci