A LA CASA RE RIPOSO

Tratto da:Onda Lucana ®by Giuseppe De Vita-Avigliano (Pz)

 Ue ma’,

te voleèsse fa veré

che bella casa re riposo

àno fatto a la Massa re lo Vaddi.

 

Ng’è ‘nna stanza

nova, pulita pulita,

cco lo bbarcon, lo giardino ,

ng’è la televisione,

ngè lo bagno sulo ppe te.

 

Nge so’

tant’ati vecchiarieddi,

putiti jocà, cantà, sonà,

abballà tutti ‘nsiemi.

 

Ng’è lo campanieddo,

pruri re notte,

si aviss’avé abbisuogno

lo suoni e corre ‘nna

‘nfermera, ‘nna badante.

 

Te fazzo portà le cose care toie,

li comò, le colonnette, oddove

tieni tutti li santucci;

non te manca nienti:

ng’è proprio bello e po’

ogni gghiuorno, a le cingo,

te vengo a trovà; cche nne rici?

 

Nne ni’,

si, ng’è bello, ma

sulo si nge riesti puri tu!

 

ALLA CASA DI RIPOSO

 Mamma,

vorrei farti vedere

che bella casa di riposo

hanno fatto a Massa di Vallo.

 

C’è una stanza nuova,

pulita pulita, tutta per te,

con il balcone e il giardino,

c’è la televisione

e il bagno solo per te.

 

Ci sono tanti

altri anziani potete

giocare, cantare, suonare

e ballare tutti insieme.

 

C’è un campanello

pure di notte,

se dovessi aver bisogno,

suoni e corre un’infermiera,

una badante.

 

Ti faccio portare le cose care tue,

i comò, le colonnette, dove

sistemi i tuoi santini;

non ti manca niente,

c’è proprio bello, e poi

ogni sera alle cinque

ti vengo a trovare, che ne dici?

 

Caro figlio,

sì, c’è bello, ma

solo se ci resti anche tu!

 

Tratto da:Onda Lucana ®by Giuseppe De Vita-Avigliano (Pz)

Dialetto le cui radici sono fondate nel Comune di Vallo della Lucania (Sa) fraz. di Massa

( Un tempo:Lucania Occidentale).

Immagine di copertina tratta da Web

Si ringrazia l’autore per la cortese concessione, oggi residente ad Avigliano Comune della Provincia di Potenza.

 

 

 

Annunci