L’invasione degli ultracorpi

Tratto da:Onda Lucana® by Ivan Larotonda

Come recita un vecchio adagio: a buon intenditor poche parole.

Ecco dunque che, allo stesso modo del bello ed inquietante film di fantascienza del 1956 “ l’invasione degli ultracorpi” in Italia, ma è un fenomeno comune a tutto il mondo occidentale, si assiste al progressivo e traumatico stravolgimento delle identità. Come se una possessione aliena interessasse tutte le forze politiche ed economiche. Non si spiega altrimenti il perché gente onesta e preparatissima agli albori della carriera pubblica presenti ragionevolissimi progetti sociali, per poi, una volta giunti al potere, tradirle puntualmente. Sembrano altre persone, eppure erano quelle che avevamo votato! Ne abbiamo viste di tutti i colori nel ventennio post prima Repubblica, laddove chi comunemente cambiava schieramento politico era visto come semplice voltagabbana, ma negli ultimi anni la distopia portata avanti dai soggetti al potere è così marcata che paiono davvero semplici involucri riempiti di pensiero unico dominante proveniente da un altro mondo.

E dunque il più accanito antiabortista si tramuta in “transfemminista”, oppure il pio religioso in ateo sbavante rabbia anticlericale. E poi ancora i difensori del popolo nazionale che diventano europeisti, il che vuol dire consegnare tutto il patrimonio strumentale ed intellettuale (accumulato da decenni di generazioni) al potere tecnocratico non eletto da nessuno, e chiamano tutto questo democrazia! Noi plebei, pardon, poveri cittadini, le abbiamo provate tutte; votato sempre per chi parlava a favore degli ultimi, e tutti gli eletti, puntualmente, gli unici diritti che hanno tramutato in legge sono stati i vizi delle minoranze.

Mai qualcosa a favore della norma naturale. Anzi, la stessa natura viene trattata, dall’alieno che alberga nei padroni del vapore, in qualcosa da sfruttare economicamente. Se dico il falso mi spieghino allora dove sta il rispetto dell’ambiente allorquando sterilizzano i terreni per stendervi sopra i pannelli fotovoltaici, perché questi forniscono energia green! Senza parlare della devastazione portata dalle pale eoliche. Il bianco è diventato nero e viceversa, questo è tipico di un mondo che sta per finire, e prima ancora di quanto possano fare le buste di plastica in mare. Chi invece ha scelto di resistere a questa invasione è entrato in una vera resistenza, quella della tradizione, dell’immutabile, perché, cosa strana per l’uomo occidentale odierno, esistono cose che non possono essere modificate!

Le due forze che si combattono da sempre, i progressisti e i tradizionalisti, forze economiche che appartengono alla prima categoria e quelle politiche facenti parte della seconda. In queste ultime gli “alieni” non hanno ancora fatto breccia. Noi restiamo dalla parte dei popoli, contro i cambi di paradigma delle preponderanti forze economiche. Perché alla fine, per quanto i popoli e gli stati da questi creati subiscano le aggressioni dei privati organizzati, Sparta vince su Atene, Roma su Cartagine, la Russia sul bolscevismo…Le Nazioni vinceranno sugli organizzazioni che le vogliono neutralizzare…. A buon intenditor poche parole, per l’appunto.

Si ringrazia:

AndrewSuperVideo parte video , copertina tratta da: L’INVASIONE DEGLI ULTRACORPI: LA WARNER BROS. PREPARA UN NUOVO REMAKE , per il video musicale: gokudragonballalive Eugenio Finardi in Extraterrestre

Tratto da:Onda Lucana® by Ivan Larotonda

Annunci