Melfi e la “Sagra della Varola”

Tratto da:Onda Lucana®by©Antonio Morena

Melfi-Sabato 19 ottobre, è iniziata la famosa “Sagra della Varola“, all’insegna del pienone garantito; tra stand di primizie e i classici della gastronomia locale.

Una serata ben organizzata, trascorsa tra i vicoli e le strade della cittadina di Federico II, Sagra, il cui prosieguo si è concluso il giorno seguente del 20 ottobre.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Il mio ricordo tra i sapori e gli odori della tipicità locale che ha entusiasmato la mia persona ed i numerosi visitatori, i quali frenetici hanno assaporato gli alimenti ben preparati unendo al gusto un buon boccale di Aglianico e non.

Questa Sagra che ha proiettato i propri valori nel tempo, ha anche conquistato sempre più crediti nel circuito turistico, allargando le proprie aspettative e gli orizzonti tra le limitrofi regioni, che nel tempo si è consolidata in questa sessantesima edizione.  Prodotto esportato, oggi I.G.P. , per eccellenza nelle multeplici e svariate lavorazioni diversificate della castagna del Monte Vulture.

Ricordo ai molti che la “Varola” non è una castagna, ma bensì, un contenitore molto capiente quasi “spettacolare” per la sua estetica, il quale ospita il frutto per poi essere lavorato, preparato e servito. Beh! Una Sagra dalle molte sfaccettature, la quale include tanta musica posta nei punti nevralgici della cittadina, tanta cultura disseminata tra i palazzi storici, i monumentali edifici storici federiciani e religiosi, insomma, una alchimia ben preparata e molto ben predisposta sul campo.

Che dire, questa edizione si esaurisce tra i baccanali della buona speranza che Sagre di questa entità riescano sempre a riscaldare non solo i nostri ricordi, ma che proiettino nel tempo queste tradizioni………continua.

Link utile:

https://ondalucana.com/2019/10/15/melfila-varolae-le-sue-immagini/

Tratto da:Onda Lucana®by©Antonio Morena

Annunci