Pescopagano e il suo antico mondo

Tratto da:Onda Lucana®by Antonio Morena

Pescopagano (Pz) – Il Comune lucano posto lungo due confini provinciali con la Regione della Campania: Salerno e Avellino, unico Comune ad avere questa caratteristica. Tutti noi ricordiamo gli eventi del terremoto dell’anno 1980, che colpirono duramente la cittadina di Pescopagano, oggi il centro storico ricostruito e rinato nello splendore dei bei tempi. Geograficamente è posto su una altura con una profonda rupe che domina la valle del fiume Ofanto. Cittadina che conta circa 1800 abitanti, la quale basa la sua economia nel settore primario e secondario prevalentemente nell’area industriale di Melfi.

Origini storiche molto antiche si pensa ai primi insediamenti di monaci, i quali vivevano in modo spartano. Tali monaci appartenenti alla aggregazione chiamata “Laure”, comunità remote composte dalla essenzialità che la natura metteva a disposizione; grotte o celle come ricovero, ed una chiesa rupestre come simbolo religioso, insomma, comunità ridotte e semplici. Bisogna effettuare una profonda ricerca  tra quel mondo tramandato che parte dall’antica Palestina per poi passare a quel mondo dell’Asia Minore, tra una lunga tradizione di vita religiosa dedita alla preghiera, all’ascesi e alla contemplazione, che influenzarono i territori degli antichi insediamenti dove oggi sorge il Comune di Pescopagano……..continua.

Tratto da:Onda Lucana®by Antonio Morena

Tutto il materiale media e il testo non possono  essere riprodotti salvo autorizzazione.

Si ringrazia Miky Da Lioni per la cortese partecipazione fotografica.