VENOSA (PZ), 21/02/20: Celebrazione del 552° Anniversario della morte dell’eroe albanese, G.K. Skanderbeg, e Giornata Internazionalee UNESCO della Lingua Madre

Tratto da:Onda Lucana® by Kosta Costa Bell

Bei momenti culturali e artistici, con tanti carissimi amici/amiche arbëreshë e non, nel Castello “Pirro del Balzo-Orsini” di Venosa (PZ), bella e storica cittadina che ha dato i natali al grande poeta classico Orazio, in occasione del Convegno della Celebrazione del 552 Anniversario della morte del nostro eroe, Giorgio Kastriota Skanderbeg, e della Giornata Mondiale UNESCO della Lingua MADRE, organizzato dal prof. Donato Michele Mazzeo e dai soci del Club Unesco del Vulture, per la valorizzazione e la salvaguardia della lingua arbëreshe delle Comunità Italo-Albanesi della Basilicata: Barile (Barilli), Brindisi di Montagna (Brìndsi Majsor), Ginestra (Zhura), Maschito (Mashqiti), San Costantino Alb.se (Shën Kostandini), San Paolo Alb.se (Shën Pali).

Al Convegno hanno preso parte e porti i saluti istituzionali: l’Assessore alla Cultura del comune di Venosa; il Sindaco di San Paolo Alb.se, dott. Troiano Moisè, in rappresentanza di tutti gli altri sindaci dei paesi arbëreshë lucani; il Sen. Lomuti Arnaldo che ha anche relazionato sulla Carta Europea delle Minoranze Linguistiche e sulla Legge 482/99 sulla Tutela e la Valorizzazione delle Minoranze Linguistiche italiane.

88124214_2642403735995918_2915788919989600256_n

Hanno poi relazionato il prof. arch. Cerviere Giacinto su Il grande mosaico dei Balcani, un omaggio alla buonanima del maestro iconografo e mosaicista albanese, Droboniku Josif; il socio-economista, prof. Romano Antonio, che ha illustrato, con delle interessanti slides, il Depauperamento demografico in Arberia e non solo. Che fare?; il prof. Bellusci Costantino che ha presentato, in anteprima, con un Power Point, il IX volume del Dizionario “ARBASHKUAR” sulle Comunità arbëreshe della Basilicata, facente dell’Opera Omnia ARBASKUAR in 15 volumi e della Collana “Minoranze Linguistiche”, di prossima pubblicazione.

Prima del congedo si sono esibiti, con deliziosi ed emozionanti canti e poesie  in arbëresh, il maestro cantautore musicista Labate Antonio, premiato al “Tirana Festival”, e il poeta di Barile D’Andrea Emilio. Inoltre, hanno esposto le loro pregevoli opere pittoriche e scultoree gli artisti Delle Noci Anna, Capuzzimati Angelo, Cesta Giuseppe, Marino Spiridione, De Troia Giacomo e Malvasi Salvatore. Ha coordinato, magistralmente, i lavori il prof. Donato Michele Mazzeo che è stato anche l’organizzatore dell’importante Convegno linguistico-culturale.

Tratto da:Onda Lucana® by Kosta Costa Bell

Fonte: Si ringrazia Kostandin Bellushi per averci inviato codesto articolo e il materiale media interno, immagine di copertina tratta da Wikipedia all’indirizzo link:

Scanderbeg