Il contadino nell’aia

Tratto da:Onda Lucana®by Angelo Viccari

 

Nell’aia il contadino

era in attesa del vento

che spesso giungeva

al tramontare del sole,

e nei giorni a venire

il pane mischiava

odore di terra e

profumo di forno,

sudore di uomini e donne.

 

Grano e farina al sicuro

per l’inverno duro.

 

Sorridevano

i campi rivoltati

con zolle mischiate a letame.

 

Adesso piangono

abbandonati ed

i sorrisi sono ricordi.

 

Gli odori di un tempo

sono lontani,

la stessa distanza

della luna dal mare.

 

Da: “Il pianto della ginestra” – Angelo Viccari

 

Tratto da:Onda Lucana®by Angelo Viccari

Si ringrazia l’autore per la cortese concessione del testo e della copertina.

Tutto il materiale media e il testo non possono  essere riprodotti salvo autorizzazione.