Vicolo della Felicità

Tratto da:Onda Lucana® by Nicola Ventimiglia

Le nebbie offuscano ogni cosa,

difficile distinguere,

la mente è impantanata

a dipanare un sogno antico.

Accelera il cuore e dirada,

con forza,

le nebbie avanti agli occhi,

si forma adagio il quadro

di quella fantastica visione,

due muri, stretti,

porte ai loro lati,

i loro scalini.

Stai lì davanti

in attesa ch’io arrivi,

ti vedo, sorridente,

felice di vederti il passo affretto,

batte forte il cuore alla visione.

Sento la tua voce che saluta,

d’un tratto la nebbia spunta,

con forza si rinnova,

tutto quanto sta coprendo,

sparisci in mezzo a questa,

dove sei, ti chiamo!

Perchè?

non c’era nulla,

poi c’eri tu,

ora non più.

Scompare pure il quadro,

con grande disappunto guardo attorno,

dov’è finito adesso,

il Vicolo della Felicità?

Tratto da:Onda Lucana® by Nicola Ventimiglia

Tutto il materiale media e il testo non possono  essere riprodotti salvo autorizzazione.
Immagine di copertina tratta da Web.