Il Monastero di Santa Maria degli Angeli e dei RiformatiLa Cappella del Calvario

Tratto da:Onda Lucana® byAntonio Morena

Avigliano (Pz) – I Frati francescani dell’ordine dei Riformati, costruirono quello che poi è divenuto il monastero più antico del borgo aviglianese. La Chiesa e il Monastero di Santa Maria degli Angeli detta anche dei Riformati, fu edificato nell’1615, grazie ad una bolla pontificia, nel tempo divenne un riformatorio giudiziario per poi apparire oggi in tutto il suo splendore, con nuovi corpi di fabbrica e rimodellato così come lo vediamo, tutto l’impianto fu completato definitivamente nell’anno 1786.

Molto suggestiva è la facciata in barocco salentino, al suo interno una favolosa bibblioteca, la quale comprendeva centinaia di volumi, un’area dedicata alla fisica con una collezione di minerali, all’interno si trova un chiostro con al centro il pozzo in stile rinascimentale.

La chiesa mostra uno stile barocco, l’interno è suddiviso in due navate, la navata centrale è lunga circa 32 metri, invece, quella laterale destra è lunga 19 metri. L’arcidiocesi comprende le città di Potenza, Muro Lucano, Marsico Nuovo.

La Cappella del Calvario si può raggiungere praticando un piccolo sentiero sul quale sono state poste le 14 stazioni della “Via Crucis” in marmo, che hanno sostituito quelle in legno, edificata nell’anno 1904, resta un tempio votivo dedicato al Croicifisso, si trova sulla parte terminale della collina che sovrasta il borgo, molto sentito il culto, i quali residenti con devozione praticano nel periodo della quaresima.

Si ringrazia Francesco Verrastro per la cortese partecipazione fotografica.

Tratto da:Onda Lucana® byAntonio Morena

Buona Navigazione!

Tutto il materiale media e il testo non possono essere riprodotti salvo autorizzazione.