SE POTEVO FERMARE IL TEMPO

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (Pz)

Vorrei per noi due un po’ di cielo

di un chiaro azzurro senza nuvole

vorrei vedere nel mio sogno il sole

la follia che si trasforma in favola.

 

Quanti giorni di pianto e di dolore

una vita sospesa tra me e l’infinito

io che pregavo per poterla fermare

ho vissuto un sogno, per me finito.

 

Una folle corsa per fermare il tempo

per cancellare il suo respiro stanco

lacrime versate, nel cielo un lampo

un dolore che penetra il mio fianco.

 

Un momento ancora per dirci addio

mentre su di noi scendeva la paura

nella notte buia dovevo andare via

ma volevo sentire i battiti del cuore.

 

Ora che farà, lei resisterà, e io potrò

godere del suo sorriso, quello vero

se invece no, che cosa farò, inseguirò

la sua anima che va con il suo respiro

 

Io sono qui, vivo momenti irripetibili

l’ansia che sale e non ascolto il cuore

vorrei come un sogno irraggiungibile

che mi dicessi: basta, posso andare.

 

Non ti chiedo troppo, ma un’illusione

che sa donare immagini di un sogno

come inseguire della vita l’emozione

che nel cuore ci può lasciare il segno.

 

Se potessi io ritornerei sui miei passi

non mi fermerebbe più la notte buia

vicino a te aspettando che mi baciassi

prima di lasciarci e vederti andare via.

 

Che notte chiara, che bella luna piena

hai deciso tutto tu, il momento, l’ora

solo per vederti sapessi quanta pena

prima dell’alba tu hai fermato il cuore.

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza-Pescopagano (Pz)

Tutto il materiale media e il testo non possono  essere riprodotti salvo autorizzazione.
Immagine di copertina tratta da Web.