Matera: Il Parco delle Murge incluso nel “Sentiero Italia”- Cai

Era il lontano 1981 quando a Riccardo Carnovalini venne in mente la possibilità di dotare a carattere sentieristico l’intera Nazione italiana, cioè; di un unico grande sentiero che attraversasse da Nord a Sud l’intera penisola. Una idea un pò fantasiosa considerando il periodo del “Bel Paese” in quegli anni.

Successivamente, venne riproposta questa ardita idea dallo stesso autore nell’anno 1983 e ripresa nell’ anno 1986, ma bisogna attendere l’anno 1990 attraverso il Club Alpino Italiano, dall’acronimo CAI, il quale apprezza l’idea e la realizza negli anni successivi chiamandolo: prima “CamminoItalia“, un test di oltre sei mila kilometri che comprende non soltanto l’intera penisola ma anche le isole, dopo l’anno 1991 che “Sentiero Italia” nel tempo diventa una realtà dei territori.

E ancora oggi si amplia a distanza di molti anni, aumentando i suoi km, incorporando lo splendido habitat delle Murge di Matera; del Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano, il tratto inclusivo parte dal borgo pugliese di Altamura nell’Alta Murgia, per poi attraversare lo spettacolare scenario lucano: da alcune chiese rupestri, al torrente Gravina. Murgia lucana da dove ammirare lo splendido borgo della cittadina materana dei suoi rioni in pietra, oggi patrimonio mondiale targato UNESCO.

Una vera “unificazione” nazionale non soltanto attraverso la scoperta dei paesaggi italiani, ma anche culturale con i suoi 7000 kilometri alla scoperta delle tradizioni interne e dei ritmi della variegata natura dell’Italia, la quale diventa uno dei maggiori attrattori a carattere mondiale nell’ambito dell’escursionismo.

Tratto da: Onda Lucana® Press – Redazione

Foto di copertina e interne tratte da Wikipedia.