Pastiera Napoletana

Tratto da:Onda Lucana®by Pina Chidichimo

La pastiera è un dolce pasquale della tradizione napoletana, ma viene preparato ormai ovunque. Non può mancare un dolce così buono nelle nostre case nel periodo di Pasqua: durante la settimana Santa, ognuna di noi si cimenta nella preparazione della pastiera, sperimentando anche nuove varianti, aggiungendo o meno alcuni aromi.

La ricetta originale prevede la pasta frolla con lo strutto al posto del burro e la ricotta di pecora nel ripieno. Sono tante le leggende legate alle origini della pastiera, sembra che quella più vicina alla realtà narra che questo dolce sia stato creato la prima volta nel XVI secolo, da una suora nel convento di San Gregorio Armeno a Napoli.

Ingredienti:

Pasta Frolla:

  1. – Farina gr.400;
  2. – Zucchero gr. 150;
  3. – Burro freddo gr. 200;
  4. – Uova n. 2 + 1 tuorlo;
  5. – Vanillina n.1 bustina;
  6. – Scorza grattugiata di 1/2 limone;
  7. – Sale n. 1 pizzico;
  8. – Lievito per dolci n. 2 cucchiaini.

Ripieno crema di grano:

  1. – Grano cotto gr. 350;
  2. – Latte ml 250;
  3. – Burro gr 25;
  4. – Scorza di limone;
  5. – Scorza di arancia.

Ripieno crema di ricotta:

  1. – Ricotta gr 350;
  2. – Zucchero gr. 200;
  3. – Vanillina n. 1 bustina;
  4. – Aroma Fiori d’Arancio n. 1 fialetta;
  5. – Cedro candito gr. 70;
  6. – Tuorli n. 4
  7. – Albumi n. 3
  8. – (Un pizzico di cannella se si gradisce).

Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana®by Pina Chidichimo 2021Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana®by Pina Chidichimo 2021.jpga

Preparazione:

– In una ciotola ponete la farina setacciata con il burro a pezzettini e iniziate a lavorare con le mani; unite poi lo zucchero, un pizzico di sale, la vanillina, la scorza di limone grattugiata, le uova e il tuorlo. Mescolate bene il tutto, versate il composto su una spianatoia e lavoratelo brevemente. Formate un panetto, avvolgetelo con pellicola trasparente e fatelo riposare almeno un’ora in frigorifero.

– Mettete il grano in un pentolino con il latte, il burro un pezzetto di scorza di limone e uno di arancia, ponetelo sul fuoco e fatelo cuocere circa 20 minuti dall’inizio del bollore, mescolando spesso; quando il latte sarà completamente assorbito, spegnete, eliminate le scorze di agrumi e frullate il grano con un mixer se preferite un ripieno cremoso, altrimenti lasciatelo com’è. Trasferitelo in una ciotola e lasciatelo raffreddare completamente. In un secondo momento preparate la crema di ricotta:

– In una ciotola lavorate con le fruste elettriche (o con un cucchiaio di legno) la ricotta insieme allo zucchero; aggiungete la crema di grano, la vanillina, il cedro candito, tagliato precedentemente in piccolissimi dadini, l’aroma di Fiori d’Arancio, la cannella se la gradite, i tuorli (uno alla volta), mescolate il tutto con una spatola e infine, unite gli albumi montati a neve, avendo cura di incorporarli all’impasto con molta delicatezza. – Imburrate e infarinate uno stampo da pastiera da 26 cm o da 28 cm (io ho usato quello da 28cm), oppure, ricopritelo con carta da forno.

– Togliete la pasta frolla dal frigorifero e, sulla spianatoia infarinata, stendete due terzi di essa con il matterello, posizionatela nello stampo e bucherellate la superficie con una forchetta. Stendete il resto della pasta frolla e ricavatene delle strisce per guarnire la pastiera.

– Riempite la frolla con la crema di ricotta, decorate con le strisce e infornate a 170°/175° nel forno preriscaldato, modalità statico, per 1 ora e 20 minuti circa. (La pastiera sarà pronta quando sarà di un bel colore dorato). Sfornatela e fatela raffreddare a temperatura ambiente per 12 ore almeno prima di gustarla.

– Spolverizzate la pastiera con zucchero a velo prima di servirla.

Tratto da:Onda Lucana®by Pina Chidichimo

Tutto il materiale media e il testo non possono  essere riprodotti salvo autorizzazione.

PhotoArt prodotte da Pina Chidichimo e allestite da Pina Chidichimo.

Si ringrazia l’autore per la cortese concessione – Foto interne e di copertina fornite e prodotte dall’autore.