Un’alba di luce

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza – Pescopagano (Pz)

Il sole tramonta io lo guardo
nel buio si allontanano i sogni
lontani confini dove mi perdo
del male, del bene quale regno.

Un altro giorno da raccontare
della nostra brutta situazione
io che volevo il cielo colorare
con il tuo amore, di emozione.

Non sono più come una volta
a svegliarti con una carezza
sono impotente non ho scelta
non trovo più una tenerezza.

Non inseguiamo un bel tramonto
tutte le magie di quelle notti
la voglia di te non di rimpianti
né ricordi sparsi sul mio letto.

L’alba è qui, cosa ci porterà
per farci vivere ancora un’ora
nebbia e nuvole allontanerà
ti vedrò nella luce fino a sera.

Non piangere se non hai capelli
l’ultima ciocca l’ho conservata
ne nasceranno altri, e più belli
la mia mano sarà più delicata.

Il mondo va non si può fermare
per tenerlo qui come vorresti tu
solo un momento ci fa sognare
sarà solo nostro e non andrà più.

Il mio sguardo è fermo su di te
mentre nell’aria un profumo sale
ferma il tuo viso fallo tu per me
è la tua luce in tutto questo male.

Tratto da:Onda Lucana ®by Antonio Lanza – Pescopagano (Pz)

Tutto il materiale media e il testo non possono  essere riprodotti salvo autorizzazione.
Immagine di copertina tratta da Web.