Melfi – “Concorso Regionale Olivarum” 

L’evento della premiazione dell’18mo “Concorso Regionale Olivarum”, si è svolto ieri giorno 24 del corrente mese, all’interno dei meravigliosi giardini del Museo diocesano, e della Sala Convegni del Palazzo Arcivescovile nella città di Melfi (Pz).

Premio bandito dalla Direzione Generale delle Politiche Agricole della Regione Basilicata con il supporto dell'(ALSIA), Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione dell’Agricoltura, è sicuramente per i territori lucani un appuntamento importante dal quale si trae quello spirito che stimola sempre più a condurre questo prodotto dell’olivicoltura regionale verso l’eccellenza, fiore all’occhiello, insieme alla tradizione dei territori di quella infinita cultura contadina da sempre tramandata e gestita fino ad oggi con risultati sempre più propositivi che si espandono oltre i confini della nostra Lucania e non.

Quest’anno è stata raggiunta la partecipazione di 57 produttori di olii e ai premiati è stato assegnata una novità cioè quella di essere presenti alla Fiera Sol-Agrifood/Vinitaly in programma a Verona dal 10 al 13 aprile 2022 con uno stand espositivo.

Vince il premio “Concorso Regionale Olivarum“; l’Azienda Carriero di Montescaglioso (MT), gli altri assegnatari al titolo delle varie categorie sono: “Biologico”; all’impresa agricola Luciano di Albano di Lucania (PZ), “Grande Produttore”; a Montanaro Savino Oleificio di Palazzo San Gervasio (PZ), “IGP Olio Lucano”; all’azienda G&D Srl di D’oronzio di Colobraro (MT), “Prodotto di Montagna”; all’azienda agricola Olearia Santa Maria di Castelluccio (PZ), “DOP Vulture”; ai Frantoiani del Vulture di Venosa (PZ).

Immagine di copertina tratta da Web.

Tratto da: Onda Lucana® Press – Redazione