Nel giorno del ricordo

Tratto da: Onda Lucana® by Vito Coviello

Nel giorno del ricordo, voglio andare a trovare quelli, che non sono più con noi.

Nel giorno del ricordo, voglio andare, dove riposano nella eterna, pace di Dio, i miei defunti.

Nel giorno del ricordo, voglio lasciare fiori e preghiere, sulle loro lapidi.

Nel giorno del ricordo, voglio lasciare un fiore, anche sulla lapide di quelli che nessuno, ormai da tempo, va’ più a visitare.

Nel giorno del ricordo dei defunti, voglio salire alla loro ultima casa terrena, lì, su quella collina di via Dante, e dopo essere entrato da quella porta, dove qualcuno ha scritto: DAL SILENZIO DI QUESTE TOMBE, SI ELEVA UNA VOCE: CHI ADORA IDDIO E VIVE IN CARITÀ E GIUSTIZIA, VIVE IN ETERNO.

Nel giorno del ricordo, nella loro casa, lì sulla collina, ritrovo tutti i miei cari, felici della mia visita, e li ritrovo ancora vivi da sempre e per sempre, nel mio cuore e nella mia mente.

Nel giorno del 2 novembre, nel giorno del ricordo dei defunti, ricordiamoci di andare a visitare i cimiteri, e di andare a trovare i nostri defunti, ed a pregare, per loro, un requiem eterna, ed a lasciare un fiore, sulle loro tombe.

Tratto da: Onda Lucana® by Vito Coviello

Versi di Vito Coviello scrittore materano non vedente.

Tutto il materiale media e il testo non possono essere riprodotti salvo autorizzazione.

All right reserved. Vito Coviello 01 novembre 2022.

Immagine di copertina tratta da Web.