Destinazione Basilicata

La genesi lucana piace sempre più in Italia e oltre i confini nazionali: mari, monti, borghi, un tripudio di riconoscimenti che esaltano lo splendore territoriale.

Spiagge, con gli standard ottimali: sicurezza, organizzazione, qualità ambientale, per cui i Comuni Lucani vengono riconfermati con il fregio della “Bandiera Blu”, dalla “Foundation for Environmental Education”, dall’acronimo (FEE), con sede in Danimarca.

Istituita nell’anno 1987, questo riconoscimento viene assegnato anno dopo anno ai 48 paesi del mondo, per le aree costiere, una riconferma per l’anno 2022 ai comuni di Maratea, Policoro, Bernalda, Nova Siri e Pisticci.

Invece, per le aree interne, i borghi lucani conquistano la “Bandiera Arancione” attribuita dall’Associazione Italiana “Touring Club” dall’acronimo (TCI).

I borghi interessati sono: Sasso di Castalda, che si aggiunge a quelli già esistenti come San Severino Lucano, Aliano, Valsinni, Castelmezzano, Guardia Perticara.

I territori di Lucania e la loro etnogenesi sono considerati sempre più una eccellenza da valorizzare, preservare; scrigno di tradizioni, cultura, arte. Regione da considerare valore aggiunto a quello scenario italico che da sempre viene ammirato e apprezzato da tutti nel mondo, come icona del Mezzogiorno.

Immagine di copertina tratta da Web.

Tratto da: Onda Lucana® Press – Redazione